GARA D’INGEGNI: ECCO COME GLI ALLIEVI PROGETTANO IL FUTURO

Una vera e propria ”Maker Faire” meccatronica quella che si è vista venerdì scorso alla sede veronese dell’ITS Academy Veneto presso l’Istituto Salesiano San Zeno in occasione della festa conclusiva dell’anno formativo 2018-19, dove i 275 allievi, metà dei quali prossimi al diploma, si sono presentati al pubblico con 46 progetti frutto del lavoro di altrettanti teamworking: ideazione, progettazione, acquisto di materiali, costruzione e test tutto in autonomia per mettere in pratica le competenze tecniche e trasversali acquisite nel percorso formativo ITS, 2000 ore di cui 1200 in aula e laboratorio e 800 in azienda in tirocinio. 

Ed eccoli quindi alcuni dei progetti nei quali si sono cimentati: dal robot per allevamenti alla serra automatizzata, dal dosso intelligente all’imbianchino automatico, dal generatore eolico al tritarifiuti casalingo, dal mitico “Ciao” in versione elettrica al carrello Freedom of living per il trasporto automatizzato della bombola di ossigeno per chi soffre di Insufficienza Respiratoria Cronica fino al refrigeratore quasi istantaneo di bevande.

Otto sedi ITS Meccatronico in Veneto per rispondere alle esigenze delle aziende e alle aspirazioni dei ragazzi

Non ha limiti l’innovazione messa in campo dai gruppi di teamworking delle 8 sedi dell’ITS Academy Meccatronico Veneto, di Vicenza, Padova, Schio, Treviso, Legnago, Verona, Montebelluna e Mestre cui si aggiungerà a breve anche la sede nell’Opitergino-Mottense (TV). 275 gli studenti dei corsi, 103 dei quali pronti per l’esame finale a luglio che li porterà dritti in aziende 4.0 sempre alla ricerca di super tecnici. E per molti di loro il contratto è già una realtà e le vacanze saranno rimandate per entrare subito al lavoro.

Grande soddisfazione per la preparazione dei ragazzi, per il livello dei progetti e per il continuo e crescente supporto da parte delle Istituzioni per far conoscere sempre più il sistema ITS: Regione Veneto con l’Assessorato all’Istruzione Formazione Lavoro e Pari Opportunità e MIUR, enti finanziatori dei corsi. Perché le aziende chiedono questo mix di competenze: capacità tecnica abbinata a soft skills. E i progetti presentati sono frutto di questo programma formativo, eccellenza nel panorama italiano.

Giorgio Spanevello

Direttore , ITS Academy Meccatronico Veneto

Questa giornata ha un significato intenso non solo per mostrare il frutto del lavoro svolto dai ragazzi ma soprattutto per favorire il “contagio” per far conoscere anche fuori questa eccellenza formativa.

Don Carlo Beorchia

Direttore , Istituto Salesiano San Zeno

Quello che abbiamo ottenuto con ITS è un grande riconoscimento da parte del sistema scolastico; abbiamo saputo creare un esempio italiano di ciò che in altri paesi si realizza nel Learning by doing. Siamo arrivati a questi risultati perchè i ragazzi sono bravi, hanno imparato a conoscere come si lavora in azienda e sono pronti a mettersi in gioco. Oggi questi tecnici sono merce rara e pochi ancora sanno cosa sono gli ITS serve quindi un continuo passaparola di queste esperienze perché i tecnici superiori sono strategici nello sviluppo dell’economia del nostro paese.

Luigi Rossi Luciani

Presidente, ITS Academy Meccatronico Veneto

Gli ITS sono un’eccellenza del nostro ordinamento e di Regione Veneto in particolare. I dati del monitoraggio hanno fatto emergere elementi molto positivi non solo per la preparazione al lavoro ma anche per lo sviluppo dell’innovazione e oggi qui si è vista innovazione, teorica e pratica possibile anche grazie ad un sistema metodologico didattico innovativo che è positivo per tutti i segmenti di istruzione.

Augusta Celada

Direttore Generale, USR Veneto -Miur

Il premio deve servire come stimolo per i ragazzi per far capire loro l’importanza delle idee sia in termini di innovazione sia come sviluppo di una imprenditorialità di cui anche loro possono essere protagonisti.

Renato Pellicioli

Rappresentante azienda ORVIM

Spazio quindi al merito: consegna borse di studio ITS agli allievi meritevoli e Premiazioni premio ORVIM “Giovani talenti”

Uno spazio tutto per loro, per gli allievo che si sono distinti nei risultati didattici e nell’innovazione dei progetti. Per il premio ORVIM “Giovani talenti” sul podio al 1°posto il progetto “Green house”, la serra automatizzata, al 2° posto il “Wind generator”, pala eolica che sfrutta in maniera intelligente le varie fasi della portata del vento e al 3° posto il progetto “Anello assemblatore automatico”.

C’è tempo fino al 15 luglio per iscriversi ad uno dei corsi nelle 8 sedi in Veneto: il 16 luglio si svolgeranno le selezioni per il biennio che partirà ad ottobre con due nuove figure professionali: “Tecnico superiore area carta e packaging sostenibile” a Verona e “Tecnico superiore ICT” a Vicenza in grado di supportare le aziende nell’utilizzo delle reti per il controllo delle macchine automatiche e di impianti automatizzati 4.0, figure che rispondono alle richieste delle aziende del territorio.

Leggi e accetta la nostra privacy policy prima di iniziare la conversazione tramite WhatsApp