Tipologia profilo

Opera nel contesto delle soluzioni utilizzate per realizzare, integrare, controllare macchine e sistemi automatici destinati ai più diversi tipi di produzione.

Deve essere in grado di:
  • Progettare sistemi meccatronici
  • Realizzare ed installare sistemi meccatronici
  • Gestire sistemi meccatronici negli impianti
  • Programmare e gestire la manutenzione produttiva di sistemi meccatronici
Tipologia profilo

Opera nel settore della progettazione e dell’industrializzazione, anche in riferimento all’impiego dei materiali. Coniuga diverse tecnologie quali la meccanica e l’elettronica.

Deve essere in grado di:
  • Sviluppare e interpretare tecniche di progettazione, di prototipazione e di industrializzazione
  • Individuare i materiali, le lavorazioni e i trattamenti
  • Scegliere le tecnologie di lavorazione e le relative macchine
  • Gestire le esigenze di post vendita e di manutenzione
Tipologia profilo

Gestisce l’assemblaggio, la configurazione su asset fisico, il test in azienda, il collaudo e gli aggiornamenti dei componenti informatici di macchine e linee di impianti.

Deve essere in grado di:
  • recepire i dati e trasformarli in informazioni (diagnostiche, di produttività)
  • operare nell’acquisizione dati e nell’elaborazione delle informazioni
  • verificare il corretto funzionamento dell’integrazione dei dati nella rete aziendale
  • trasferire i dati verso e dal Cloud garantendo condizioni di sicurezza e di integrità degli stessi
  • curare  i successivi aggiornamenti e manutenzioni dei componenti informatici nel ciclo di vita dell’impianto
Tipologia profilo

Gestisce macchine complesse all’interno di cartiere, di aziende cartotecniche, di imballaggio, di converting e aziende di fornitura di materie prime e impianti.

Deve essere in grado di:
  • gestire macchine continue per la produzione di carta, di impianti case-maker per la produzione di scatole, di sacchi in carta e di impianti di converting
  • supervisionare la qualità del prodotto o del processo
  • progettare nuovi prodotti nell’area ricerca e sviluppo
  • coordinare tutte le fasi dell’assistenza tecnica presso i clienti

CHE COSA ASPETTARSI DA UN PERCORSO FORMATIVO IN AREA TECNICA?

  1. Che valorizzi le vostre potenzialità: Valorizzare le potenzialità degli studenti significa innanzitutto aver selezionato ragazzi motivati ad entrare in un mondo del lavoro innovativo che si muove per obiettivi, che si aspetta soluzioni, proposte, vivacità mentale e continuare, per due anni, a coltivare il loro desiderio di apprendere.
  2. Che vi permetta di acquisire abilità trasversali: Acquisire abilità trasversali, come la padronanza della lingua inglese o le competenze tecnico-scientifiche, vuol dire poter disporre di un insegnamento che non dà nulla per scontato, che acquista valore dal valore aggiunto che i ragazzi possono dare.
  3. Che vi metta nelle condizioni di imparare a lavorare in team: Saper lavorare in squadra non è più un’opzione bensì una routine nella maggior parte delle aziende che creano innovazione; una modalità operativa che assicura il massimo risultato attraverso l’impegno di tutti i singoli componenti il team. Perché lo stimolo, la competizione, il confronto attivano il meglio dei nostri ragazzi.
  4. Che attivi connessioni efficaci con il tessuto imprenditoriale: E infine il tessuto imprenditoriale: diciamolo, meglio non fare i conti senza l’oste ovvero le aziende abituate al risultato e soprattutto avide di giovani dalle menti preparate e vivaci. Qui entrano in gioco relazioni, rispetto, fiducia e condivisione: comprendere i bisogni delle aziende ci permette di orientare la formazione per renderla efficace e fruttuosa ovvero funzionale all’unico obiettivo di far entrare i ragazzi, dopo due anni, nel mondo del lavoro.Bene, tutto questo non può essere frutto dell’improvvisazione

SCOPRI TUTTO SUL TEAMWORKING

TEST DI SELEZIONE? METTITI ALLA PROVA!