ITS? UNA SCELTA DA FARE

Emiliano Salvato parla con soddisfazione del suo lavoro di oggi in Carel Industries SpA dove è entrato subito dopo il tirocinio formativo all’ITS Meccatronico Veneto.

Sono entrato in Carel nel lontano 2011 come tirocinante nel team di ingegneria di produzione che segue gli aspetti tecnologici legati alla produzione, occupandomi al tempo di manutenzione autonoma ovvero una parte della Lean production, una filosofia che i tecnici conoscono bene perché consente di efficientare le produzioni.

MA COME LAVORARE AL MEGLIO?

Mi occupavo di manutenzione autonoma cercando di far lavorare insieme i manutentori e gli operatori con l’obiettivo di prevedere ogni possibile guasto. Ed è stata proprio questa esperienza positiva che ha portato poi l’azienda, al termine del tirocinio, dopo appena una settimana dal mio diploma, ad offrirmi di restare con un ruolo nel team di Test. Oggi quindi mi occupo dei macchinari seguendo le richieste ai fornitori, le specifiche tecniche per le schede elettroniche e il collaudo al 100% e il rapporto con il cliente riguardo a richieste specifiche.

Oggi dopo 8 anni in Carel posso dire che la formazione all’ITS è stata vincente. Le aziende infatti cercano personale qualificato con competenze specifiche e un po’ di esperienza… che con l’ITS è possibile.

UNIVERSITÁ O ITS?

Qui non si tratta di mettere a confronto Università e ITS, sono due percorsi diversi: se nel primo caso si approfondiscono le basi teoriche nel secondo si gettano basi di conoscenze più variegate che consentono di costruire una formazione specifica.

MA PERCHE’ UN RAGAZZO DOVREBBE SCEGLIERE L’ITS

Questa è una domanda che mi sta a cuore. Pensando proprio a loro spesso parto da un esempio: siete nella condizione di dover recuperare una materia a settembre. Se nel fare questo oltre alla materia da recuperare dovete studiarne anche delle altre rischiate di non arrivare all’obiettivo ovvero passare l’esame.

Oggi i ragazzi prossimi al diploma sono davanti ad una scelta per il futuro. E questa scelta va fatta tenendo conto di ciò di cui le aziende hanno bisogno. E i dati parlano chiaro: le aziende cercano personale con competenze specifiche in uscita dal percorso di studi, le stesse aziende lamentano una mancanza di competenze e personale qualificato. Ed è proprio qui che l’ITS Meccatronico Veneto esce vincente perché coniuga la formazione teorica con quella pratica affiancandovi a persone esperte, senior che vi trasmettono la loro esperienza.

Ai ragazzi dico: provate a leggere tra le righe delle richieste di personale in cui risulta chiaro che si cercano figure che oltre alle competenze tecniche abbiano anche l’esperienza… ma dove la fate l’esperienza se siete appena usciti da scuola? Ecco che l’ITS ve la dà.

Aggiungo che ci sono altri due aspetti che rendono l’ITS una scelta da prendere in considerazione:

  1. I moduli teorici, spesso tenuti da docenti universitari, sono tali da darvi le conoscenze base richieste ma anche da permettervi di approfondirle.
  2. Dall’altro il tirocinio si basa su un progetto formativo ben definito, con tutor che vi seguono e con obiettivi ben chiari

Ma la cosa che bisogna sempre tenere a mente è che l’azienda investe sui ragazzi in tirocinio e proprio per questo poi vuole valorizzare questa esperienza accogliendo spesso il diplomato con una proposta di lavoro.

Guarda qui la testimonianza completa di Emiliano.

Nel mese di maggio il nostro ITS Meccatronico Veneto incontrerà gli studenti interessanti ad approfondire l’offerta formativa.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti per essere sempre aggionato sulle attività dell'ITS Meccatronico Veneto

Privacy

Grazie per la tua iscrizione!

Leggi e accetta la nostra privacy policy prima di iniziare la conversazione tramite WhatsApp
X