Nicole e la sfida della vita dopo la maturità

In un paese come ll nostro, dove purtroppo gli indirizzi formativi tecnico-scientifici sono spesso popolati da un mondo prevalentemente maschile, vedere gli occhi brillare ad una ragazza che racconta cosa significa studiare meccanica, elettronica e meccatronica, fa ben sperare.

Questa è la bella storia di Nicole Pavan, una delle due studentesse che hanno scelto l’ITS Meccatronico Veneto come base di lancio per realizzare il proprio sogno e il proprio futuro. 21 anni, originaria di Marcon (VE)  non ha esitato un attimo quando è arrivato il momento di scegliere la sua formazione post diploma: la sede di Treviso dell’ITS era la più vicina e da un anno fa quindi la pendolare tra Marcon e l’IIS Giorgi Fermi dove frequenta il corso per diventare Tecnico Superiore per l’Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici.

Sin da quando era bambina Nicole sapeva che la meccanica avrebbe occupato un posto nella sua vita, e i motori delle moto del papà le hanno insegnato i primi rudimenti della materia, così come i collegamenti satellitari che smontava e rimontava da un apparecchio TV all’altro della casa per vedere i cartoni animati preferiti! Ma i sogni si sa, bisogna coltivarli affinché possano avverarsi nonostante tutto e tutti.

E Nicole ha capito fin da subito che non sarebbe stato facile. A malincuore, dopo tre anni di istituto tecnico industriale Nicole decide di lasciare per un altro istituto e un indirizzo totalmente diverso. Si diplomerà in grafica pubblicitaria consapevole che anche questo titolo potrà esserle utile. Ma non si placa la passione per la meccanica.

 

A tutte le ragazze che tentennano e che si fanno condizionare dalle materia tecniche dico di non spaventarsi.

La scoperta dell’ITS

Sarà la visita al Job Orienta di Verona, in quinta superiore, a farle incontrare e conoscere l’Its Meccatronico.

Con nessun tipo di base tecnica alle spalle, a parte qualche nozione di pneumatica appresa nei tre anni di ITIS, Nicole decide di dare una svolta alla sua vita. Si iscrive al test di selezione del nostro ITS e viene ammessa. Il sogno si avvera, finalmente Nicole può studiare quello che più le piace. “Le difficoltà alle selezioni non sono mancate per una come me che non aveva conoscenze tecniche,  – ammette – ma ce l’ho messa tutta, alle prove scritte come al colloquio, con passione e con cuore… e molta logica, volevo farcela a tutti i costi. Le materie sono impegnative ma l’aiuto dei compagni, la collaborazione dei docenti e l’esperienza di tirocinio in azienda fanno la differenza in questo ITS. Non bisogna farsi spaventare dalla teoria, perchè poi c’è l’esperienza in laboratorio che ti aiuta a capire e ad approfondire e soprattutto le ore preziose in azienda che ti aiutano a mettere in pratica quello che hai appreso con la teoria“.

Il sogno nel cassetto di una ragazza meccatronica

In futuro, una volta diplomata vorrei occuparmi di Layout e management system nell’azienda presso la quale sto facendo il tirocinio. Ho ancora un anno di studio davanti ma so di aver fatto la scelta giusta! A tutte le ragazze che tentennano e che si fanno condizionare dalle materia tecniche dico di non spaventarsi. Penso sia più un blocco psicologico che scolastico. Qui gli insegnanti sono molto collaborativi, non ti lasciano mai indietro e i compagni sono fantastici! Nel mio caso è stato è fondamentale avere il supporto della famiglia: il nostro motto è “Segui i tuoi sogni”, mia mamma mi ha sempre spronata e oggi, qui all’ITS Meccatronico, per una volta, sto facendo quello che più mi piace e che più amo!”.

 

 

Leggi e accetta la nostra privacy policy prima di iniziare la conversazione tramite WhatsApp