I super tecnici di domani iniziano a confrontarsi

Sono iniziate in questi giorni le lezioni per 275 ragazzi nelle 7 sedi venete dell’ITS Academy Meccatronico Veneto. Le selezioni, chiuse nei giorni scorsi, hanno permesso di formare le 12 classi previste, inaugurando tre nuove sedi a Verona, Mestre e Montebelluna-Castelfranco, richieste dal tessuto imprenditoriale locale e supportate dalla Regione Veneto che crede fortemente nella formazione tecnica professionalizzate. Queste nuove realtà si aggiungono alle sedi di Vicenza, Schio (VI), Padova, Treviso e Legnago che chiuderà con l’anno in corso.

Le due figure di Tecnico superiore per l’innovazione di processi e prodotti meccanici e Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici accoglieranno ben 169 studenti del primo anno del biennio 2018-20 mentre i restanti 106 si apprestano a chiudere il biennio 2017-19 che li porterà, a luglio, all’esame per il Diploma Statale Europeo di 5^ livello EQF (European Qualification Framework).

Siamo tutti molto soddisfatti dei risultati ottenuti in questa tornata 2018 di iscrizioni che ha visto l’inaugurazione di tre nuove sedi. Il lavoro svolto dall’ITS con docenti e tutor, dalle scuole con cui collaboriamo e dalle aziende per far conoscere l’offerta formativa e la sua validità ha avuto successo. Sono numeri che rendono l’ITS Academy Meccatronico Veneto una realtà di riferimento per il mondo imprenditoriale della nostra regione con aziende 4.0 dove automazione e robotica sono ormai una realtà e nelle quali è fondamentale poter disporre di tecnici con competenze che spaziano dalla meccatronica, all’elettronica, all’informatica. La percentuale di occupabilità dei nostri diplomati è vicina al 100% e una volta in azienda possono essere impegnati nella progettazione, nelle linee della produzione, nel controllo qualità di prodotto o di processo e infine nella Ricerca e Sviluppo. Solo ascoltando le aziende si capisce quanto alto sia il fabbisogno di queste figure

Direttore , ITS Academy Meccatronico Veneto

Il perfetto incontro tra richieste delle aziende e competenze è, infatti, alla base del programma formativo del corso che si concretizza anche negli incontri di presentazione tra Aziende e Studenti nei quali si cerca di creare il match ottimale in vista delle 800 ore di tirocinio formativo che completano le 1200 ore in aula. Gli studenti nei due anni crescono professionalmente nelle competenze tecniche anche attraverso l’esperienza all’estero con il programma Erasmus+ e soprattutto attraverso il teamworking, attività che li mette alla prova in piena autonomia in progetti complessi. Questo mix di attività li prepara, una volta entrati nel mondo del lavoro, a confrontarsi con colleghi di tutto il mondo in ambienti stimolanti e innovativi.

Leggi e accetta la nostra privacy policy prima di iniziare la conversazione tramite WhatsApp