da ITS a Imprenditore

Diploma ITS e impresa

Metti un Tecnico Superiore in Automazione e Sistemi Meccatronici con una formazione in telecomunicazioni, informatica e robotica maturata all’ITIS Rossi di Vicenza; con una spiccata consapevolezza rispetto al mix di competenze apprezzato dal mercato nel difficile momento di inizio pandemia del 2020. Ne scaturisce, in questo caso, un diploma ITS e il desiderio di fare impresa

Con queste premesse Vittorio Ludovico Viero, diplomato all’ITS Meccatronico Veneto nel 2020, sede di Vicenza, affronta il post diploma e la ricerca dell’occupazione futura. Una ricerca che sfocia nella nascita di una startup, la Talos Innovazioni, con l’ambizione di mettere a frutto quanto appreso negli anni di formazione.

Elettronica, informatica, robotica e telecomunicazioni. La meccatronica dell’ITS ha completato la formazione

Un tecnico superiore che decide di aprire un’azienda… Come nasce l’idea dopo il diploma ITS?
Grazie al tirocinio formativo promosso dall’ITS e svolto presso la Jeko Solutions  di Creazzo (VI) e al supporto tecnico organizzativo che ci ha fornito Jeko è stato possibile realizzare l’idea. L’azienda è specializzata nella realizzazione di sistemi gestionali per il settore conciario. Con un collega, durante il mio tirocinio, ci siamo dedicati ad un progetto di Ricerca e Sviluppo in questo ambito: abbiamo realizzato dei dispositivi  di interfaccia per PLC che permettono la comunicazione bidirezionale del gestionale con i macchinari della produzione nelle aziende conciarie per la realizzazione di progetti Industria 4.0

Siamo quindi nell’area di Arzignano, in uno dei Distretti della concia in Italia.
Esatto. In queste aziende è forte la domanda di integrazione dei sistemi di produzione mediante una tecnologia IoT che permetta, di fatto, di raccogliere dati preziosi e funzionali all’ottimizzazione della produzione funzionale ai progetti di Industria 4.0.

da ITS a Imprenditore

Il nostro obiettivo è creare innovazione. Questo lo facciamo focalizzandoci su quattro aree: l’installazione delle reti; lo sviluppo di schede elettroniche; la creazione di software dedicati alle singole esigenze; per finire con la parte di diagnostica e riparazione.

Vittorio Ludovico Viero

Imprenditore, Talos Innovazioni

Come mettere a frutto l’esperienza e il diploma ITS in un’impresa

Dal tirocinio al diploma, alla costituzione di un’azienda. Come mai?
Il settore mi piaceva e abbiamo colto una nicchia di mercato da sviluppare. Perciò, dopo il diploma, con il mio collega e con il supporto logistico organizzativo di Jeko e di Center2000 abbiamo avviato la nostra azienda, mettendo insieme tutti i progetti e le idee cui avevamo lavorato. Oggi siamo parte del gruppo Center 2000 che ha la sua sede principale a Santa Croce sull’Arno e che si occupa di gestionali per il settore conciario e dei trasporti e della logistica.

Una innovazione a cui avete contribuito?
Mi piace portare sempre l’esempio del prototipo di riconoscimento automatico per la selezione delle pelli, un sistema in grado di supportare l’operatore nella scelta della qualità della pelle, passaggio strategico in ogni conceria. Di fatto i bancali di pelle conciata grezza, wet white o wet blue, a seconda del processo di concia utilizzato, vengono analizzati da operatori esperti; il tutto sotto un fascio di luci che definiscono la classificazione della singola pelle. Il nostro prototipo consente di analizzare, attraverso una telecamera ad alta definizione, le caratteristiche della singola pelle e fornire informazioni efficaci ai tecnici.

Intelligenza artificiale al servizio della concia

Con l’acquisizione di una tale quantità di informazioni specifiche di ogni singola pelle, il nostro obiettivo è di utilizzare algoritmi di intelligenza artificiale per la creazione di un sistema automatizzato h24 di selezione delle pelli, sempre sotto la supervisione del professionista.

Il problem solving acquisito all’ITS entra in azienda

Dai banchi dell’ITS all’impresa. Quale la competenza più utile?
Molto spesso si presenta l’opportunità di introdurre innovazioni intermedie quali step evolutivi che nel tempo ci permettono di completare un progetto con dimensioni più ampie. In molti di questi casi è stato utile adottare la metodologia problem solving che abbiamo messo in pratica nell’attività di teamworking svolta all’ITS.

Ad esempio, in un caso specifico, per acquisire un dato in mancanza di un’azione specifica dell’operatore e ovviare anche errori di conteggio, abbiamo realizzato un sistema dedicato: esso è basato su sensori laser capaci di leggere il passaggio delle pelli da un bancale all’altro. Si tratta di un’operazione tipica della conceria al momento della scelta delle pelli. Un prototipo che grazie alla sinergia del Gruppo Jeko – Center2000, abbiamo avuto l’opportunità di presentare anche a Linepelle, la fiera internazionale del settore, lo scorso settembre.

Il pallino dell’innovazione, il motore della crescita

Come sta evolvendo la vostra attività?
Il fatto di essere parte di un gruppo ci ha permesso di espandere l’attività. Oltre alla attività classica di R&S che realizziamo per il gruppo, abbiamo acquisito altri clienti in settori diversi. Il nostro obiettivo è creare innovazione. Questo lo facciamo focalizzandoci su quattro aree: l’installazione delle reti; lo sviluppo di schede elettroniche; la creazione di software dedicati alle singole esigenze; per finire con la parte di diagnostica e riparazione.
Per un’altra realtà, la Santex Rimar Group siamo intervenuti nell’industrializzazione di un software per una macchina di cucitura intelligente.

Un altro ambito ci vede attivi nelle verifiche tecniche relative ai progetti di Industria 4.0. di differenti settori produttivi.  Il nostro intervento ha l’obiettivo di verificar

Quattro giovani soci e la collaborazione di un gruppo affermato nel settore…
Siamo una squadra ben integrata, ciascuno con le proprie competenze e le proprie inclinazioni. L’ambito conciario è sicuramente il nostro core business anche per l’appartenenza ad un gruppo che è specializzato in soluzioni tecnologiche verticalizzate dedicate al settore.
In tutto questo sicuramente ha avuto un ruolo il nostro approccio metodologico che è tipico di un Tecnico Superiore: sperimentare ed entrare nelle cose. Avere uno sguardo aperto.e lo stato dell’arte dell’innovazione in azienda; per poi arrivare a mettere in collegamento una serie di macchinari per raccogliere dati fruibili poi dal management.

 

Sistema di assemblaggio SEM

Far dialogare scuola e mondo del lavoro: la carta vincente dell’ITS

Che si tratti di meccatronica, robotica, o intelligenza artificiale. Tutto ciò che ho appreso negli anni mi ha aiutato nella mia attività. Ed anche il percorso di studi e di tirocinio dell’ITS ha soddisfatto in pieno le mie aspettative, grazie  anche ad alcuni insegnanti che mi hanno accompagnato dal Rossi al nuovo percorso formativo dove ho avuto subito la possibilità di abbinare pratica e teoria. E con il senno di poi devo ammettere che questo mix mi ha conquistato.

Qui a fianco il progetto realizzato in temworking all’ITS di SEM – Sistema di assemblaggio autonomo e modulare

 

Articoli che ti potrebbero interessare 

I MECCATRONICI DI VERONA TRA I VINCITORI ALLA PITTINI CHALLENGE 2022

I MECCATRONICI DI VERONA TRA I VINCITORI ALLA PITTINI CHALLENGE 2022

Eccoli tra i vincitori alla Pittini Challenge 2022 i ragazzi del primo anno del Corso Tecnico Superiore per l’Automazione e i Sistemi Meccatronici dell’ITS Meccatronico Academy Veneto, sede di Verona.Una vittoria meritata per gli 11 ragazzi dei due team. Con impegno,...

ITS 4.0 AL CONTEST NAZIONALE

ITS 4.0 AL CONTEST NAZIONALE

PH credits: Outdoor Portofino, ETT Solutions SPA e OengineeringSecondo posto per il team dell'ITS Meccatronico Veneto Un sistema multi-sensore per canoe, kayak e SUP in grado di registrare dati inerziali dell’utilizzatore, ma anche parametri ambientali utili alla...

DAL DIPLOMA ITS ALL’ITS DAY 2022

DAL DIPLOMA ITS ALL’ITS DAY 2022

Un’intera giornata dedicata al Sistema degli ITS e alla sua dimensione europea. È l’ITS DAY 2022: un evento organizzato dal Ministero dell’Istruzione in programma il prossimo 14 giugno. Presente in collegamento web da Ginevra anche Pietro Zingarlini, con la sua storia...

VALENTINA, UNA RAGAZZA AI CORSI DI MECCATRONICA

VALENTINA, UNA RAGAZZA AI CORSI DI MECCATRONICA

Ha portato la propria esperienza di studentessa iscritta ai corsi di meccatronica. La testimonianza di una ragazza concentrata su un futuro professionale in un ambito dominato da sempre dalla presenza maschile. Valentina Zane, studentessa dell’ITS Meccatronico Veneto,...

RAGAZZE E STEM: ALLA PARI, DALLO STUDIO AL LAVORO

RAGAZZE E STEM: ALLA PARI, DALLO STUDIO AL LAVORO

Sarà presente anche Valentina Zane, studentessa dell’ITS Meccatronico Veneto, sede di Treviso, all’evento del prossimo 4 maggio. L’iniziativa dal titolo Alla pari: nello studio, nel lavoro, nella vita quotidiana è organizzata dalla Regione del Veneto.    Le iniziative...

AL CERN DI GINEVRA CON UN DIPLOMA ITS

AL CERN DI GINEVRA CON UN DIPLOMA ITS

Al CERN un'esperienza unica di crescita professionale Un percorso lineare quello seguito da Pietro Zingarlini: prima il diploma in un istituto tecnico industriale e poi l’adesione immediata, nel 2018, all’ITS Meccatronico Veneto nella sede di Mestre: corso per Tecnico...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti per essere sempre aggionato sulle attività dell'ITS Meccatronico Veneto

Privacy

Grazie per la tua iscrizione!

Leggi e accetta la nostra privacy policy prima di iniziare la conversazione tramite WhatsApp
X